Trattamento delle vene varicose

Vene varicose degli arti inferiori, spesso indicate dai pazienti come vene varicose *,vene varicose delle gambe di una donna- una delle malattie più comuni, il cui sviluppo è associato a disfunzione delle valvole nel sistema venoso, cambiamenti nella parete delle vene sotto l'influenza di vari fattori e deflusso insufficiente di sangue dalle vene degli arti inferiori. La malattia si sviluppa per molti anni, le vene ei capillari si espandono gradualmente, motivo per cui compaiono i sintomi caratteristici.

Statistiche

Le vene varicose sono diffuse in tutto il mondo:

  • in diversi paesi, fino al 30% delle persone di mezza età ne soffre e le donne si ammalano circa 3 volte più spesso degli uomini, il che è dovuto a vari motivi, ad esempio l'influenza della gravidanza e del parto, significative fluttuazioni ormonali livelli e altri;
  • una caratteristica di questa malattia cronica è un'alta tendenza alla ricaduta (ritorno) anche dopo il trattamento chirurgico, ad esempio, nel 65% dei pazienti dopo un intervento chirurgico alle vene per 2-5 anni, si nota un ulteriore sviluppo delle vene varicose.

Sintomi

La malattia delle vene varicose si sviluppa gradualmente, le manifestazioni sono varie e dipendono dallo stadio:

scarpe scomode possono causare vene varicose
  • nelle fasi iniziali si ha gonfiore alle gambe a fine giornata lavorativa, soprattutto dopo una prolungata posizione statica (seduti o in piedi) per molte ore, indossando scomode scarpe col tacco alto;
  • in futuro il gonfiore si intensifica, compare durante il giorno, non scompare spontaneamente;
  • poi compaiono degli "asterischi" vascolari sulla pelle delle cosce e delle gambe, questi cambiamenti vengono erroneamente percepiti da molti pazienti come difetti estetici, ma in realtà indicano un deflusso venoso alterato;
  • le vene visibili attraverso la pelle, che successivamente "sporgono" sopra la superficie della pelle, sono vene varicose con una parete vascolare sottile e anelastica;
  • poi ci sono cambiamenti nella pelle nelle aree dove sono presenti vene varicose - pigmentazione, eczema e altri;
  • quindi si formano ulcere trofiche, difficili da trattare.

Con le vene varicose, i pazienti notano dolore e pesantezza alle gambe, si osserva anche una sensazione di "pienezza" e pulsazioni alle gambe, crampi muscolari e sindrome delle gambe senza riposo.

Le ragioni

La causa della malattia è la displasia congenita (sviluppo e struttura del tessuto connettivo compromessi), che porta alla debolezza della parete venosa e delle valvole. Fattori predisponenti: gravidanza, duro lavoro fisico o lavoro in posizione eretta.

Trattamento

Il trattamento delle vene varicose è complesso. Prima di tutto, include un cambiamento nel regime motorio. È necessario rinunciare a indossare tacchi, lunghe passeggiate e attività fisica faticosa.

Per le vene varicose, viene utilizzata una combinazione individuale di vari metodi: conservativa e chirurgica. Vengono utilizzate le seguenti tecniche di correzione:

  • farmaci (fleboprotettori o venotonici), principalmente a base vegetale (flavonoidi, saponine e altre sostanze biologicamente attive delle piante), sono prescritti in diversi stadi della malattia per migliorare il tono delle vene e dei vasi linfatici, al fine di ottenere anestetico, effetti decongestionanti. Non sono usati come monoterapia, cioè come unico farmaco per il trattamento, sono sempre combinati con altri metodi di trattamento o misure preventive;
  • la terapia compressiva viene utilizzata da sola o come adeguata integrazione alla scleroterapia, alla chirurgia;
  • la compressione con prodotti medici elastici e anelastici (bende, bende) migliora il deflusso, riduce l'edema e la permeabilità della parete venosa interessata;
  • farmaci (fleboprotettori o venotonici), principalmente a base vegetale (flavonoidi, saponine e altre sostanze biologicamente attive delle piante), sono prescritti in diversi stadi della malattia per migliorare il tono delle vene e dei vasi linfatici, al fine di ottenere anestetico, effetti decongestionanti;
  • non sono usati come monoterapia, cioè come unico farmaco per il trattamento, sempre in combinazione con altri metodi di trattamento o misure preventive;
  • scleroterapia - un metodo di trattamento in cui vengono iniettati farmaci speciali nel lume della vena, a seguito del quale si forma un coagulo di sangue specifico e il flusso sanguigno nella vena si interrompe (la vena è sclerotizzata);
  • trattamento chirurgico con tecniche diverse;
  • vengono eseguite operazioni di flebectomia classica, nonché tecniche laser e radiofrequenza.
trattamento delle vene varicose con prodotti compressivi

La fisioterapia è anche ampiamente utilizzata in diversi stadi delle vene varicose, in combinazione con altri metodi o indipendentemente. Le più efficaci sono le procedure fisioterapiche che hanno il massimo effetto antiedemigeno e drenante.

La magnetoterapia (con le vene varicose, è stato dimostrato il campo magnetico pulsato corrente più efficace) ha un effetto complesso: prima di tutto, il flusso sanguigno in una determinata area viene normalizzato riducendo la viscosità e migliorando il flusso sanguigno, riducendo il rischio di coaguli di sangue; migliora il flusso linfatico; il metabolismo nei tessuti è normalizzato, poiché aumenta l'apporto di tessuti con ossigeno e sostanze nutritive; vengono avviati i processi di rigenerazione. È importante che la magnetoterapia abbia anche un effetto analgesico, riducendo la sensibilità delle fibre nervose e rimuovendo l'edema tissutale, che ha un effetto benefico sulle condizioni del paziente sin dalle prime sessioni.

La pressoterapia è un metodo per comprimere gli arti inferiori utilizzando speciali bracciali collegati a un compressore. In questo caso, si verifica una compressione ascendente dei tessuti nella direzione dalle dita dei piedi verso l'alto. Il metodo ha un effetto terapeutico pronunciato, specialmente in combinazione con la magnetoterapia.

L'elettrostimolazione dei muscoli del polpaccio ha lo scopo di migliorare il lavoro della cosiddetta pompa venosa (il ritorno del sangue venoso al cuore viene effettuato a causa dell'azione di pompaggio dei muscoli del polpaccio, nel cui spessore si trova la rete venosa ). Con l'aumento delle contrazioni muscolari, migliora il deflusso venoso del sangue dagli arti inferiori.

Va notato che l'uso di procedure di magnetoterapia è possibile anche a casa.

Il successo nel trattamento delle vene varicose e nella riduzione dei sintomi è più probabile che si ottenga proprio nel caso dell'uso combinato di varie tecniche, che dovrebbero essere selezionate dal medico curante (chirurgo vascolare).

il successo del trattamento delle vene varicose delle gambe si ottiene utilizzando vari metodi

Profilassi

Una persona preoccupata per i sintomi delle vene varicose può fare molto da sola per mantenersi in salute! Alcuni pazienti si fidano solo dei metodi chirurgici di trattamento e non prestano sufficiente attenzione alle misure preventive per prevenire l'ulteriore sviluppo delle vene varicose - e questo è sbagliato.

Cambiamenti tempestivi dello stile di vita, come un ambiente di lavoro confortevole, una terapia fisica regolare, possono migliorare significativamente la condizione (specialmente nelle prime fasi della malattia) insieme all'uso di farmaci preventivi e alla perdita di peso.